domenica 24 novembre 2013

Una frase che lessi tempo fa e che mi colpì tantissimo, mi lasciò davvero di merda a dire "Cazzo quanto è vero, cazzo. Dovrebbe essere così per tutti".

"Si mangia per vivere, non si vive per mangiare".

Ormai la società ci ha creato una vera e propria dipendenza dal cibo, è stata lei a farlo e non ce la siamo creata da soli. Ci hanno messo nella testa così tante boiate che non sappiamo più riconoscere una realtà da una menzogna, il vero dal falso. Forse non siamo neppure vivi ma crediamo di sì. Oppure tutti quelli che ci circondano sono solo attori, come in The Truman Show e noi siamo vittime di uno scherzo. Ci sono così tante cose che non sappiamo e non sapremo mai. Mi piacerebbe che almeno la morte ci portasse in dono la verità. Ma non so se sarà così. Ho una visione molto pessimistica della morte, penso dopo ci sia solo una cosa: il nulla.

1 commento:

  1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina