domenica 8 dicembre 2013

FANCULO!

Ragazze io voglio morire. Morire e basta. Ieri è successo, non ce l'ho fatta. Siamo stati in un ristorante davvero carino per il compleanno di mia madre e mia zia, io ero l'unica a non toccare cibo. Avevo paura che poi all'arrivo del dolce non avrei resistito, perciò se avessi mangiato pure altro avrei fatto la frittata. E poi in presenza di altra gente non riesco a mangiare purtroppo. Vomiterei. Mi sento un nodo in gola e tutto il cibo che sale. HO FATTO LO SCHIFO. Ieri notte quando sono tornata a casa del mio ragazzo, prima di uscire per andare in un locale, verso l'una ho mangiato un pezzo GIGANTE di torta. Quella maledetta torta. Sono scoppiata a piangere come una pazza perché dopo aver mangiato mi sentivo un mostro e non avevo più voglia di andare a ballare. Lui come al solito mi ha fatto pesare la cosa, insultandomi pesantemente e dicendo che gli rovinavo il sabato, che sono una cretina, "non ci credo, neppure se me lo dicessero! maledizione! questa è stupida!"... voi vi rendete conto di cosa significhi stare con una persona così? io non posso star male senza sentirmi ancora peggio, non posso sfogarmi con lui, non posso dirgli la verità... il bello è che dice che sono una bugiarda patologica. Cazzo! Ho sempre cercato di aprirmi ILLUDENDOMI come una gran cogliona che lui potesse capirmi, ma la delusione non tardava ad arrivare, visto che lui non mi ha mai capita. I tempi in cui si prendeva cura di me sono finiti, cazzo sono finiti Silvia! Dovresti mettertelo in testa! Accettarlo! Non tornerà mai più niente come prima! Comunque ieri dopo aver pianto come una pazza, la rabbia mi ha dato un calcio in culo ed ho deciso di andare ugualmente in quel locale, altrimenti con lui sarebbe finita male. Sono arrivata lì ed ho avuto la mia vendetta facendogli vedere che stavo benissimo, ho ballato, ero forse la più arzilla tra lui, i miei amici e mia sorella... Poi sono arrivata alle mani con un tizio perché aveva prima rotto i coglioni a mia sorella, della quale sono stragelosa, e alla prima gli ho solo tirato la camicia e gli ho detto che gli avrei gonfiato la faccia come un pallone! Alla seconda, mentre uscivo dal bagno, me lo ritrovo fuori a dirmi che mi voleva conoscere, con insistenza, a tenermi dalla maglietta.. gli ho fatto fare un fottutissimo volo che credo non dimenticherà. Purtroppo come ho già detto tendo a scaricare la mia rabbia repressa alla prima occasione, senza rendermene conto. Appena qualcuno mi fa qualcosa, io parto in quinta ed odio che debba essere così il mio modo di reagire ad ogni ostacolo.
Comunque al compleanno di mia madre, nel locale ad un certo punto hanno messo un filmino con tutte le foto di zia e mamma da quando erano piccoline e man mano quando crescevano... io mi sono agitata un botto perché ho detto "vuoi vedere che ora davanti a tutti escono anche foto mie di quando ero una scrofa di merda?".. io da piccola ero molto grassa, anzi, lo sono sempre stata.. ora sto perdendo qualche kg, altrimenti prima facevo veramente schifo per quanto ero obesa. Come prevedevo hanno cominciato a far vedere anche foto mie, una dietro l'altra, imbarazzantissime... di quando ero un mostro più di quanto non lo sia ora. La mia reazione è stata quella di dire "NON CI CREDO!" guardando incazzata mia madre, prendere una sigaretta dalla tasca di Antonio e uscire fuori a fumare sbattendo la porta davanti a tutti quei cretini di parenti, amici di parenti etc che erano pure commossi dal video. Vi giuro che quando hanno messo le mie foto sono uscita fuori dalla realtà, ho cominciato a vedere tutto bianco ed a sentire risate diaboliche deridermi. Mi vengono i brividi solo a pensarci. Mi sono sentita malissimo. Io sto cercando di eliminare il mio passato per sempre, dimagrendo, provandoci almeno.. voglio che spariscano quei periodi, quelle foto, ciò che sono stata... ed invece mi ritrovo una sorpresa simile. Quando sono rientrata me la sono presa con mia madre. Ho cominciato a guardare male tutti. Una mia zia è venuta a farmi un discorso, a dirmi che non devo prendermela, che tutti da piccoli siamo più brutti, che non posso cancellare il mio passato. Dopo questo episodio mi è venuta la voglia di abbuffarmi, forse la stavo quasi aspettando. Comunque sono tornata a casa alle 5, Antonio mi aveva chiesto di dormire da lui ma non ci sono voluta andare. Ho dormito tre ore. Quando mi sono svegliata sono andata quasi da sonnambula a mangiare altra torta. E poi i sensi di colpa, le promesse inutili a me stessa, "non succederà più"... un sacco di attività fisica. Non sono altro che questo, io: un mucchio di promesse non mantenute. 

4 commenti:

  1. Che storia triste.. mi dispiace tanto cara.. deve essere stato bruttissimo.. anche io mi sentirei morire se qualcuno mettesse foto mie di quando ero grassa in mondovisione.. mio nonno quando ero ragazzina non faceva altro che ripetermi che ero un porcello..
    Deve essere brutto avere un fidanzato che non ti capisce, ma non dovresti proprio permettergli di insultarti.. tu non sei stupida. Sii forte. Ti stringo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehy.. anche i miei nonni materni (che odio, mentre quelli paterni sono stati meglio di genitori per me) mi criticavano per il mio aspetto fisico. E poi mia nonna quando sono stata ricoverata perché non mangiavo e bevevo più faceva finta di piangere al telefono, a dirmi che devo mangiare, che sono dimagrita... le poche volte in cui mi vede mi chiede "stai mangiando?" e poi in realtà si frega di me. È di una malvagità unica. L'altra volta ha chiamato a casa, ho risposto, ha fatto finta di non sentire e mia zia gli diceva "Mamma, vedi che hanno risposto" e lei sottovoce "NONO, è SILVIA, NON LA VOGLIO A SILVIA!" credendo che non avessi sentito nulla. Che gente ipocrita e patetica, i primi stronzi si troveranno sempre all'interno della propria famiglia. Mi facevano venire i complessi da piccola ed ora fingono di dispiacersi, ma per carità!
      Comunque sì, è brutto stare con qualcuno che non ci capisce. Penso sia una delle cose più dolorose in assoluto. Ti abbraccio anche io. Grazie, davvero.

      Elimina
  2. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  3. Si infatti lascia perdere le persone che ti fanno male, i parenti stronzi lasciali marcire nella lutero merda, e il ragazzo mollalo una volta x tutte, ti farà sempre male.. Di persone che ti vogliono bene davvero ne avrai, quindi sta con loro e non con chi ti usa..

    RispondiElimina